I’m not good in words

Questa è un’installazione composta da quasi seicento foto stampate su foglio A4 di persone diverse, di diversa nazionalità. La bocca di ciascuno è immortalata mentre pronuncia la parola “Parola”, e sono tutte disposte sul pavimento. I visitatori sono invitati ad entrare togliendosi le scarpe, in un angolo si vede una mensola con sopra una trentina di lenti a contatto usate, collezionate negli anni. 

This is a room installation composed by almost six hundred printed photos of different people from different nationalities while they were saying “Parola”. Visitors can walk on them without shoes. In a corner there are contact lenses of the artist on a glass.

“Siete tutti invitati ad entrare in una stanza piena di gente.

Ci sono così tante persone che vedi a stento il pavimento.

Stanno tutti parlando a voce alta. Per questo è importante scandire le parole.

Non vorresti calpestare le parole di nessuno,

ma prego, entra! sei come a casa tua.

Come quando entri e ti togli le scarpe”.

“You are all invited to enter a room full of people.

There are so many people that you barely see the floor.

They all speak with loud voice. For this, is important to spell the words.

You wouldn’t want to step on the words of no one,

but please, enter! you are at your home.

Like when you enter and you take off your shoes”.

https://www.tuttobiciweb.it/article/2017/02/28/98434/l-ora-del-pasto-parola-marco-pastonesi-francesca-mussi